CGIL SAVONA. INTRISTI DI PD

11218912_439193036261649_8188109204881024721_n

La CGIL, mamma mia quante cose si potrebbero dire sulla CGIL, da anni impegnata a fare il doppio gioco, dire SI a Confindustria e dire SI ai lavoratori.
La parte “vicina ai lavoratori” della politica del PD, fateci caso, tutti i passati segretari nazionali sono entrati poi nelle fila del PD: Cofferati, Epifani, Damiano (Presidente Commissione Lavoro che ha dato il via al Jobs Act).

Far finta di difendere i lavoratori, in cambio di poltrone: questa è la CGIL oggi. Nati da una spinta sociale sincera, oggi sono maledettamente intrisi di politica targata PD.

La CGIL Savona oggi ha detto SI, e ripeto SI, a BITUME e TIRRENO POWER.

La centrale a carbone Tirreno Power è obsoleta e mortale.
Il bitume è pericoloso, maleodorante e devasterà il settore turistico.

Questi signori sono pericolosi, queste dichiarazioni fanno venire la pelle d’oca, non sono bastate le oltre 400 morti accertate provocate dal carbone, non sono bastate le malattie, i bambini con disturbi cronici all’apparato respiratorio, non sono bastate le centinaia di persone che dicevano NO al Bitume durante il Consiglio comunale straordinario.

Parlano ancora di Carbone nel 2015, quando dietro l’angolo ci sono centinaia di alternative pronte e funzionanti. Probabilmente la politica non ha ancora mangiato abbastanza, non sono ancora abbastanza gli 86 indagati per reati che arrivano fino al disastro ambientale doloso.

La CGIL si impegni a fermare gli amici delle COOP, si impegni a tutelare la salute dei cittadini che non devono morire per lavorare, si impegni a dire qualcosa a tutti i CENTRI COMMERCIALI che sono stati costruiti in questi anni, a due passi dal centro storico di Savona. Queste strutture sono il vero pericolo per il tessuto sociale: negozi che chiudono, la piccola media impresa e l’artigiano, che pagano fino all’ultimo centesimo di tasse, vengono spazzati via da megastore senza anima, e così si svuotano i centri storici.

Le parole della CGIL Savona sono pericolose e dimostrano ancora una volta che la CGIL, invece di tutelare i lavoratori, obbedisce esclusivamente agli interessi sporchi del PD.

Se ti piace il post, condividilo. Grazie.