#AFFONDALAGRONDA

AFFONDA LA GRONDA

Si legge in questi giorni che TOTI sarebbe in procinto di trovare i fondi, circa 7 MILIARDI DI EURO. Tali fondi dovrebbero provenire da finanziamenti stanziati dalla Commissione Europea.

Io credo che la politica debba guardare avanti, ma non di un anno, ma di 50. La Liguria non è una regione in grado di sostenere enormi flussi di auto, non è una regione in grado di sostenere parcheggi, silos, traffico e strade.

La Liguria è la regione adatta per sviluppare un progetto sostenibile di trasporto pubblico massivo.

Vi pare normale andare a Genova e stare ogni mattina in coda ore per arrivare in ufficio magari in Piazza della Vittoria??? No. Ma la GRONDA, non è la soluzione. La soluzione è che la visione di trasporti regionali deve essere completamente spostata sul pubblico. La GRONDA è un’opera faraonica, devastate per il nostro fragile territorio che servirà ancora una volta per “cercare di smistare” il traffico su gomma.

Quindi, mentre nel resto del mondo, Londra in primis, si cerca di chiudere le città al traffico potenziando metro e mezzi pubblici, noi spendiamo 7 miliardi per costruire (e far mangiare le mafie) un’opera che dopo che avrà devastato il territorio sarà pronta tra 10 anni??? E’ questa la visione del futuro che hanno questi signori??? Viadotti, cemento, gallerie per spostare auto che trasportano perlopiù 1 persona alla volta???

La politica di questi signori è completamente obsoleta, sbagliata e affogata nel Cemento. Dobbiamo puntare, subito sul trasporto pubblico, potenziare la linea regionale, avere treni moderni in ORARIO, stazioni smart, puntare sul carsharing, bike sharing e car pooling, ridurre al massimo l’ingresso delle auto nei centri città, costruire aree pedonali che fanno fiorire il commercio e la piccola media impresa. L’auto privata deve finire, il concetto di pubblico e comune deve essere la base della Mobilità moderna. Togliamo i soldi e il cemento alla politica e alla mafie e cominciamo a pensare al futuro dei nostri figli.

Se ti piace il post, condividilo. Grazie.