LE “SORPRESE” DEL PD

PASQUA

Immaginiamo che i “compagni” D’alema, Marino, Renzi abbiano ricevuto un bigliettino d’auguri simile a quello che ho pubblicato qui sotto stamattina (quello figurato in questo post è finto, sia chiaro, altrimenti sappiamo quanto arrivino veloce le querele dalle coop)

In questi giorni abbiamo assistito all’ennesima vergogna italiana, abbiamo assistito all’ennesimo arresto dentro il Pd, abbiamo assistito al malaffare che dilaga dentro le cooperative che si dicono “dalla parte dei lavoratori” ma che in realtà sono squali in cerca di denaro pubblico da divorare. Cooperative e Politica, le cooperative rosse non si fermano solo “dagli amici di sinistra” hanno capito che si può mangiare ovunque quindi stringono accordi anche con le parti più di destra. 

Da Aemilia a Mafia Capitale, i piccoli commercianti muoiono strozzati dalle tasse e queste cooperative, agevolate da tassazioni e norme ad hoc, con la scusa del lavoro (io lo chiamo schiavitù) fanno quello che vogliono, distruggono il mercato, prendono appalti, pagano politici in cambio di favori, regalano vino e finanziano le cene di Matteo Renzi.

Basta, basta, basta, l’Italia del piccolo artigiano, l’Italia del piccolo imprenditore, l’Italia degli onesti non può ancora sopportare questo, L’Italia di chi è costretto a svegliarsi alle 4 del mattino per fare il pane, L’Italia di chi si sveglia alle 5 per prendere un treno locale in ritardo che non arriva mai, l’Italia che porta avanti l’Italia è stanca e incazzata di queste M***e.

Sparite subito, toglietevi di torno, La politica deve essere la prima a dare l’esempio ai cittadini. Noi siamo gli unici che guardiamo da spettatori incazzati e schifati questo spettacolo lugubre.

Noi siamo gli unici che possiamo garantire onestà.

Oggi gli italiani voglio trovare questo dentro l’uovo.

Voi siete la carta esterna che a fine giornata viene buttata via, o riposta in un cassetto…

Buona Pasqua a tutti gli onesti.

Se ti piace il post, condividilo. Grazie.