IN LIGURIA I CITTADINI CONTINUANO A MORIRE PER LA PIOGGIA

BANNER PIOGGIA

Sono stati 120 i morti per frane e inondazioni in Liguria dal 1964 al 2013, settima regione italiana per numero di vittime.
Sono i dati dell’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Cnr.
La politica di questi ultimi anni è sempre pronta a tagliare sulla tutela e la messa in sicurezza del territorio, pronta ad autorizzare cemento, pronta a tombare i fiumi, pronta a deviare il normale corso delle acque intubando tutto, vendendosi, come il duo BURLANDO&PAITA, opere fondamentali, opere “da voti” come parcheggi e centri commerciali. 

Questo NON E’ PIÙ ACCETTABILE.
120 MORTI. Non dobbiamo e non possiamo accettarli.

Qualche giorno fa la Signora Paita si vantava e scriveva “BASTA CEMENTO SULLE AREE ALLUVIONATE…”
Basta, basta vi prego, ma non avete dignità? non avete rispetto per i cittadini che hanno perso tutto???
Vergognatevi, voi, PAITA E BURLANDO avete AUTORIZZATO opere e lavori che di fatto hanno devastato ancora!!!

Dopo la figura di me**a che avete fatto con la gestione dell’ultima alluvione a Genova provate ora a “uscirne belli, puliti e nuovi” ma la gente si ricorda, si deve ricordare, perché le ferite lasciano le cicatrici, per sempre.

A noi non interessano le “belle parole ipocrite” come fate voi, noi non cerchiamo il consenso mentendo e prendendo in giro i cittadini. Noi abbiamo la nostra visione, noi siamo onesti, noi siamo cittadini che lavorano con i cittadini per tutti i cittadini.

Fatevi da parte, fatelo per voi, fatelo per la vostra regione e per il futuro dei nostri concittadini.
Avete fallito, su tutti i fronti, sanità, rifiuti, dissesto, traporto pubblico. Non avete uno straccio di idea, se non mantenere il vostro Status Quo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>