LA COSTITUZIONE ITALIANA – ART.3

costituzione aart 3

ART. 3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

LA LEGGE È UGUALE PER TUTTI. Nella realtà la politica marcia e corrotta sta facendo di tutto per salvare i suoi amici mafiosi, così abbiamo personaggi come Galan, Arrestato per tangenti che ancora oggi è PRESIDENTE ALLA CAMERA della COMMISSIONE CULTURA, e prende ancora stipendio da capogiro, abbiamo una politica che protegge i suoi amici mafiosi, mentre i cittadini vengono devastati da tasse, multe e pignoramenti da Equitalia.

Non è possibile andare avanti così.

Stiamo vivendo momenti davvero difficili, l’odio razziale è enfatizzato e portato avanti come arma per creare consenso elettorale da diversi personaggi, si gioca con le persone, ci si chiude, questo mi fa venire la pelle d’oca. Ci sono moltissime questioni etiche che L’italia si rifiuta di affrontare, siamo il fanalino di coda dell’Europa. Oggi lascio la parola a voi, nella realtà di tutti i giorni l’articolo 3 è messo in pratica dallo Stato Italiano? L’Argomento è delicato quindi nei commenti cerchiamo di essere civili e adulti.

#12principifondamentali

Se ti piace il post, condividilo. Grazie.